Primo restore site visit per riconoscere i meriti delle Comunità locali

5 luglio 2019

Effettuato insieme all’On. Micillo il primo evento “site visit” nel sito di discarica in località Frascineta nel Comune di Andretta 

Roma, 5 Luglio  –  Il Commissario Straordinario su iniziativa congiunta con il Sottosegretario al  Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare On.Salvatore Micillo e  accompagnato dal sindaco del Comune di Andretta Dott.Giuseppe Guglielmo   nonchè dallo staff di vertice del MATTM, si è recato oggi al sito in località Frascineta per dare l’avvio al primo dei tre eventi di “site visit  in programma per il mese di Luglio (Andretta, Filettino e Lama dei Peligni).

L’evento si svolge in quelle aree che sono state oggetto di bonifica o messi in sicurezza nei decorsi 20 mesi, e attualmente poste in sicurezza ambientale a norma di legge e stralciate, da parte della Comunità Europea, dalla procedura di infrazione. L’iniziativa, concordata con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha lo scopo di informare le popolazioni locali degli sforzi fatti, premiando simbolicamente quelle comunità e soprattutto quei cittadini delle istituzioni che hanno “contribuito con spirito di servizio alla realizzazione di un doveroso servizio alla collettività”.

Lo svolgimento che parte dal sopralluogo sul sito di discarica e si conclude con una conferenza stampa e premiazione della comunità locale <vuole essere un modo di sottolineare> specifica il Commissario <la conclusione di un processo di disinquinamento ambientale e di risparmio economico, indubbiamente oneroso per il nostro Paese. Infatti il sito di discarica di Andretta è stato in procedura di infrazione per circa  3 anni (VI semestri) producendo un esborso sanzionatorio di € 1.200.000,00 per l’Italia. Dal punto di vista ambientale  i rifiuti sono isolati, l’inquinamento è stato eliminato  ed i valori sono stati riportati sotto le soglie di contaminazione, come prevede la normativa. La nostra vittoria è restituire la terra  disinquinata alla comunità locale e stiamo già considerando  una serie di progetti di fruibilità come ad esempio apicoltura, area ludica o bike park> conclude il Commissario <questi risultati sono stati raggiunti anche grazie all’utilizzo di una risorsa unica per il Paese e  uno strumento indispensabile di supporto fattivo nella nostra missione: l’Arma dei Carabinieri> 

“Ringrazio il Generale Vadalà e la sua Struttura di missione per il costante impegno nel tema importante della bonifica e del recupero ambientale del nostro territorio” ha dichiarato il sottosegretario on. Micillo. “Grazie al lavoro svolto possiamo contare 34 siti usciti dalla procedura di infrazione europea e un risparmio annuale di 13 milioni di euro. Portando la presenza dello Stato sul territorio vogliamo accendere i riflettori sull’importanza di ‘fare rete’ e sul ruolo fondamentale delle amministrazioni locali, che con impegno e dedizione hanno reso possibile la bonifica delle discariche e l’uscita dalla procedura di infrazione.   Oggi la spinta del Governo nelle bonifiche è più forte del passato, l’obiettivo è restituire ai cittadini quegli spazi del loro territorio, oggi negati perché ancora contaminati” conclude il sottosegretario.

 

Torna all'inizio del contenuto