Firmato Protocollo di Collaborazione con la Fondazione Caponnetto

1 dicembre 2017

PROTOCOLLO DI COLLABORAZIONE PER LA PROMOZIONE DELLA RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE NELL’ATTIVITA’ DI BONIFICA DELLE DISCARICHE ABUSIVE OGGETTO DI SENTENZA DELLA CORTE DI GIUSTIZIA UE

Firmato il Protocollo di Collaborazione con la Fondazione Antonio Caponnetto

Bagno a Ripoli, 1 dic 2017- Oggi alle ore 16.00, nella magnifica cornice dell’Oratorio di Santa Caterina, in via del Carota, in occasione del 23° Vertice Antimafia dal titolo “Ha senso la lotta alla mafia?” organizzato di concerto con l’Ordine dei Giornalisti della Toscana, il Gen. B. CC Giuseppe Vadalà ed il Presidente della Fondazione Caponnetto Dott. Salvatore Calleri, hanno sottoscritto il Protocollo di collaborazione per la promozione e lo sviluppo della Legalità e della Sostenibilità Ambientale nell’attività di bonifica delle discariche abusive localizzate sul territorio nazionale di cui alla Sentenza della Corte di Giustizia dell’UE del 2 dicembre 2014.

Tra le varie assegnazioni di premi assegnati, l’Ufficio del Commissario ha avuto due prestigiosi riconoscimenti per l’impegno profuso quotidianamente: il premio ….  alla Struttura del Commissario ed il “Premio Sbirro Scomodo 2017” che è stato assegnato all’Appuntato Emanuela Somalvico, della squadra del Commissario.

Il Protocollo firmato con la Fondazione Antonio Caponnetto ha per obiettivo di corrispondere l’esigenza di elevati standard di legalità e trasparenza, attraverso una formale ed attiva collaborazione con questa Fondazione, portatrice di interessi finalizzati alle conoscenze e alla tutela del territorio.

Il traguardo della riqualificazione ambientale connotato dalla trasparenza nel raggiungimento dell’obiettivo si pone al centro di questi Protocolli di Intesa e di collaborazione, altro importante elemento che aggiunge valore al progetto di bonifica e riconversione in continua evoluzione del Governo e del Commissario.

Torna all'inizio del contenuto