Cisambiente, successo di presenze all'evento ospitato da Ecoross

3 ottobre 2018

A riguardo dell'argomento connesso alle discariche abusive, per le quali, sia pur in netta diminuzione, l'Italia versa una penalità nei confronti dell'UE, il Maggiore Aldo Papotto ha illustrato il progetto avviato nel 2017 con l'Ufficio del Commissario che coinvolge nel grande lavoro volto alla riqualificazione Prefetture, Ispettorato del lavoro e Forze dell'Ordine, al fine di procedere ad apposite gare d'appalto tutte ad evidenza pubblica.

In Calabria sono 24 i siti che necessitano di interventi di risanamento ambientale, 17 dei quali ancora da bonificare o mettere in sicurezza.

Il problema principale, ha ribadito il Maggiore Papotto, è l'assenza di luoghi e strutture presso i quali conferire i rifiuti provenienti da tali siti, il che consentirà in alcuni casi di procedere alla sola messa in sicurezza e non alla bonifica completa.

Da qui la necessità di nuove strategie nell'ambito della gestione dei rifiuti.

Torna all'inizio del contenuto