Georeferenziazioni dei siti

ANALISI DI CONTESTO 

ATTIVITA' DI  MONITORAGGIO DELLE  DISCARICHE ABUSIVE E RILEVAMENTO  DEI  SITI  DI SMALTIMENTI ILLECITI DEI RIFIUTI (SSIR)

Censimenti del 1986, 1996 e 2002 e l’indagine sui Siti di Smaltimento Illecito dei Rifiuti (SSIR) del 2008

Con i tre censimenti successivi effettuati rispettivamente negli anni 1986, 1996 e 2002 e con l’indagine sui Siti di Smaltimenti Illeciti di Rifiuti (SSIR) del 2008, il Corpo Forestale dello Stato (oggi Arma dei Carabinieri), ai fini di evidenziare le irregolarità commesse a danno del territorio con grave nocumento per la salute pubblica, la salubrità dell’ambiente e l’alterabilità del territorio rurale e montano, e soprattutto ai fini della prevenzione del dissesto idrogeologico e della stabilità delle pendici, rilevò ed effettuò il monitoraggio delle discariche abusive o comunque incompatibili con l’ambiente.

A conclusione di successive approssimazioni di controlli, furono individuati 198 siti dichiarati non conformi alle Direttive 75/442 e 91/689 per i quali si è reso necessario avviare le opportune operazioni di bonifica per ottemperare alla sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea (CGUE) dell’anno 2003.

I Censimenti avevano l’obiettivo di quantificare l’ampiezza del fenomeno con riguardo soprattutto ai territori forestali e montani e in particolare a quelli sottoposti a vincolo idrogeologico. Si riteneva infatti necessario evidenziare le possibili interferenze che lo scarico incontrollato di rifiuti poteva provocare a danno del dissesto idrogeologico e quindi della prevenzione dei fenomeni di instabilità dei terreni, e i probabili inquinamenti di falde e sorgenti.

Per completezza si riportano i dati di sintesi relativi ai primi tre censimenti:

SINTESI DEI RISULTATI COMPLESSIVI 1986

Didascalia
Numero Comuni Numero Discariche Superficie mq Discariche
6.890 5.978 15.370.170

SINTESI DEI RISULTATI COMPLESSIVI 1996

Didascalia
Numero Comuni Numero Discariche Superficie mq Discariche
6.802 5.422 17.594.397

SINTESI DEI RISULTATI COMPLESSIVI 2002

Didascalia
Numero Comuni Numero Discariche Superficie mq Discariche
6.802 4.866 19.017.157

A seguito dei dati raccolti, la CGUE nel 2003 aprì una procedura d’infrazione contro l’Italia che si concretizzò in una prima sentenza nell’aprile del 2007 (sez. III, sentenza 26.04.2007 n° C-135/05 - Inadempimento Stato membro – disciplina giuridica dei rifiuti – sussistenza - Direttiva 91/156/CEE; Direttiva 1999/31/CE).

Nel 2008 il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) promosse quindi il rilevamento dei “Siti di Smaltimento Illecito dei Rifiuti - SSIR”, ovvero una revisione di tutti i siti dichiarati "discariche" con il terzo censimento del 2002, con il fine di implementare un sistema operativo informatizzato e geo-referenziato che consentisse di aggiornare i rilievi effettuati sul territorio in ordine al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e della realizzazione di discariche abusive, con conseguente costituzione di una Banca dati contenente le informazioni relative ai predetti siti.

I risultati dell’indagine SSIR hanno posto l’attenzione su quei siti che effettivamente erano stati attivati in contrasto con le normative esistenti europee e nazionali ed hanno escluso i casi in cui si trattava semplicemente di “abbandono di rifiuti”.

Inoltre è stato approntato un sistema di monitoraggio dei siti attraverso un portale geo-referenziato nel quale riportare tutte le situazioni di illegalità nel settore dell’abbandono e delle discariche di rifiuti, con tutte le tipologie previste dalla normativa vigente (All. 1-rilevamento dei siti SSIR del 2008 – rif. solo ai siti d’interesse del Commissario e mancanti di alcune schede non implementate).

Didascalia
Descrizione Numero Attivo Non
Abbandono e/o deposito incontrollato 3.082 420 2.662
Discarica (secondo normativa vigente) 1.383 89 1.294
Deposito incontrollato derivante da deposito temporaneo irregolare 221 23 198

Aggiornamento dei Siti di Smaltimento Illecito dei Rifiuti (SSIR) del 2016

Nella prima semestralità dell’anno 2016 fu effettuato un ultimo aggiornamento del censimento delle discariche abusive da bonificare attraverso la ricognizione a terra dei siti con contestuale aggiornamento del fascicolo territoriale (FOSSIR - Fascicolo oggetto Siti di Smaltimento Illecito dei Rifiuti), aggiornando lo stato del procedimento di ripristino del sito con un cronoprogramma di massima, attingendo alle suddette informazioni presso le Autorità competenti territoriali (All. 2-Aggiornamento siti del 2016 - rif. solo ai siti d’interesse del Commissario e mancanti di alcuni siti).

Torna all'inizio del contenuto