Dossier dei Casi Operativi Risolti

Una vetrina virtuale dei casi risolti di bonifica da valorizzare attraverso iniziative e comunicazioni: gli Operative Cases di buona amministrazione del sistema complessivo di cooperazione e collaborazione delle Istituzioni nazionali, centrali e territoriali, che hanno consentito di raggiungere il risultato mettendo fine a una manomissione di territori non dovuta, ponendo in essere l’interruzione del pagamento della sanzione e la restituzione del territorio ai cittadini. Tali casi devono essere da esempio a non “edificare” più discariche con caratteristiche e in siti non idonei e anche a dimostrare che la collaborazione istituzionale è il miglior risultato, unico strumento per raggiungere risultati efficaci e tangibili a servizio della collettività nazionale.

Casi Risolti

Una vetrina virtuale dei casi risolti di bonifica da valorizzare attraverso iniziative e comunicazioni: gli Operative Cases di buona amministrazione del sistema complessivo di cooperazione delle Istituzioni nazionali, centrali e territoriali.

Determine di Espunzione dal procedimento sanzionatorio europeo

L’atto di determina di espunzione costituisce il documento finale che viene inviato alla Commissione Europea, nel quale si citano i momenti salienti del procedimento amministrativo, si raccolgono le varie fasi del processo, si riuniscono le ragioni per cui si è giunti a ritenere il sito in sicurezza, si collegano quindi gli aspetti amministrativi con quelli tecnici. In tal modo, dunque, il Commissario Straordinario ripercorre gli step principali descrivendo i vari esiti analitici. Attraverso questa modalità conclusiva si riesce a dare un quadro completo ed esaustivo che ordina gli atti sulla base della sequenza tipo, prevista dal decreto legislativo 152/2006 ma che, al contempo, tiene conto delle peculiarità e specificità di ogni singolo sito di ex discarica.

Elenco siti fuoriusciti dall'infrazione alla 5^ semestralità - 2 giugno 2017

I 6 dossier verificati e stralciati dalla procedura di infrazione a seguito del vaglio e approvazione della direzione ambiente della commissione Ue sono: Isola del Giglio (GR) Cusano Mutri (BN) Durazzano (BN) Rotondi (AV) Monte S.Giovanni Campano (FR) Patrica (FR)

Elenco siti fuoriusciti dall'infrazione alla 6^ semestralità - 2 dicembre 2017

I 6 dossier verificati e stralciati dalla procedura di infrazione a seguito del vaglio e approvazione della direzione ambiente della commissione Ue sono: Belmonte Calabro (CS) San Filippo del Mela (ME) Arena (VV) Castelvetere in Val Fortore (BN) Filettino (FR) Castelpagano (BN)

Elenco siti fuoriusciti dall'infrazione alla 8^ semestralità - 2 dicembre 2018

I 6 dossier verificati e stralciati dalla procedura di infrazione a seguito del vaglio e approvazione della direzione ambiente della commissione Ue sono: Oriolo Romano (VT) - Lazio Balzorano (AQ) - Abruzzo S.Valentino in Abruzzo Citeriore (PE) - Abruzzo Penne (PE) - Abruzzo Pizzoli (AQ) - Abruzzo Pesco Sannita (BN) Davoli (CZ) - Calabria

Elenco siti fuoriusciti dall'infrazione alla 9^ semestralità - 2 giugno 2019

I 3 dossier, approvati e che il 1° giugno 2019 (9^ semestralità) furono inviati a Bruxelles insieme al Ministero dell’Ambiente e alla Struttura di Missione sono: per la regione Puglia ASCOLI SATRIANO in provincia di Foggia (FG), per la regione Campania SANT’ARSENIO in provincia di Salerno (SA), per la regione Calabria REGGIO CALABRIA nell’omonima provincia (RC).

Elenco siti fuoriusciti dall'infrazione alla 10^ semestralità - 2 dicembre 2019

I 4 dossier, approvati e che il 2° dicembre 2019 (10^ semestralità) furono inviati a Bruxelles insieme al Ministero dell’Ambiente e alla Struttura di Missione sono: Per la regione Veneto: 1. SALZANO in provincia di Venezia (VE) Per la regione Abruzzo: 1. CASTEL DI SANGRO in provincia dell’Aquila (AQ) Per la regione Calabria: 1. ACQUARO in provincia di Vibo Valentia (VV) 2. SELLIA in provincia di Catanzaro (CZ)

Elenco siti fuoriusciti dall'infrazione alla 11^ semestralità - 2 giugno 2020

I 7 dossier, approvati e che il 15 giugno 2020 (11^ semestralità) sono stati inviati a Bruxelles insieme al Ministero dell’Ambiente e alla Struttura di Missione sono: Per la regione Lazio: 1. VILLA LATINA in provincia Di Frosinone (FR) Per la regione Campania: 2. PUGLIANELLO, in provincia di Benevento (BN) Per la regione Calabria: 3. PETRONA’ in provincia di Catanzaro (CZ) 4. JOPPOLO in provincia di Vibo Valentia (VV) 5. BADOLATO in provincia di Catanzaro (CZ) 6. MARTIRANO in provincia di Catanzaro (CZ) Per la regione Sicilia: 7. LEONFORTE in provincia di Enna (EN)

Torna all'inizio del contenuto